Between chronicle and fairy tale: cinema to tell the truth

Description

Between chronicle and fairy tale: cinema to tell the truth. Talk with Matteo Garrone

Saturday 12 October | 7 pm | Piazza del Sole, Bellinzona

Sconfinare Festival 2024

Matteo Garrone's cinema has always moved between the chronicle and the fable, two narrative poles that only superficially may appear antithetical and contrasting. His latest work, Io capitano (2023) - nominated for an Oscar, winner of the Silver Lion for Best Director at Venice and 7 David di Donatello awards - bears witness to this: a touching film, in which realist tension combines with a dreamlike atmosphere, finding the perfect synthesis. Imbued with a care for images that reveals the director's training as a painter, all of Garrone's cinematography is in fact known for having the power of authentic storytelling, but not necessarily devoted to realism.

Whether he deals with social themes - from organised crime in Gomorrah to the migrations of Io capitano - or more intimate topics, such as the sick love of Primo Amore, or visionary ones, as in Pinocchio or Il racconto dei racconti, Matteo Garrone's particular creative universe always proves capable of leaving its mark on the audience's imagination.

The talk will be moderated by Sandra Sain, cultural journalist and producer responsible for RSI Rete Due.

Matteo Garrone

è uno dei più noti registi italiani contemporanei. Nel 1998 realizza con la sua casa di produzione, Archimede, il suo primo lungometraggio, Terra di mezzo. Nel 1998 il suo secondo film, Ospi. e nel 2000 Estate romana. L'imbalsamatore (2002) riceve il David di Donatello per la migliore sceneggiatura e il migliore attore non protagonista e il Nastro d'Argento per il miglior montaggio. Nel 2005 è in concorso alla Berlinale con Primo Amore, premiato con l'Orso d'argento per la migliore colonna sonora. Nel 2008 firma Gomorra, che conquista il Grand Prix al Festival di Cannes; vince 5 Premi EFA tra cui Miglior Film e Miglior Regia, 7 David di Donatello e 2 Nastri d’Argento; viene candidato dall’Italia come Miglior Film Straniero agli Oscar ed entra nella cinquina dei Golden Globes oltre che ricevere la candidatura ai BAFTA ed ai César. Con Reality (2012) ottiene di nuovo il Grand Prix al Festival di Cannes, 3 David di Donatello e 3 Nastri d’Argento; tornerà a Cannes anche nel 2015 con Il Racconto dei Racconti. con cui vince 7 David di Donatello e 3 Nastri d’Argento. Nel 2018 Dogman viene premiato con la Palma d’Oro per il Migliore Attore, vince 9 David di Donatello e 8 Nastri D’argento e viene candidato dall’Italia agli Oscar come Miglior Film Straniero. Nel 2019 porta in sala Pinocchio che si aggiudica 5 David di Donatello e 4 Nastri d’Argento oltre che due candidature agli Oscar per Miglior Trucco e Miglior Costume. Io Capitano è il suo ultimo film, presentato all’80esima Mostra del Cinema di Venezia. Ha vinto il Leone d’Argento per la Miglior Regia, Premio Mastroianni a Seydou Sarr come Miglior Attore emergente. Candidato nella cinquina come miglior film internazionale sia ai Golden Globe che agli Academy Awards; ha vinto 7 David di Donatello ed è stato distribuito in tutto il mondo da Pathé.

Sandra Sain

è giornalista culturale, ha lavorato per diverse testate della stampa scritta, per la televisione e dal 2014 è Produttrice Responsabile di RSI Rete Due. Durante gli studi universitari, che concluderà con la laurea in Lingue e letterature straniere, comincia a lavorare in radio, la sua grande passione. Collabora con diverse ONG e a lungo con Amnesty International per cui ricopre incarichi di responsabilità a livello regionale e nazionale, sviluppando anche un Progetto pilota per l’Educazione ai Diritti Umani agli agenti di Polizia Penitenziaria, realizzato poi in collaborazione con il DAP, il Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria italiano. Dal gennaio 2023 è Presidente del Centro PEN della Svizzera italiana e retoromancia. Ritiene che i libri in casa non siano mai troppi, ama il cinema ed è lusingata dall’aver potuto condurre per due anni il Festival del Film Locarno davanti alle 8000 persone della Piazza Grande.

Between chronicle and fairy tale: cinema to tell the truth. Talk with Matteo Garrone

Saturday 12 October | 7 pm | Piazza del Sole, Bellinzona

Sconfinare Festival 2024

Matteo Garrone's cinema has always moved between the chronicle and the fable, two narrative poles that only superficially may appear antithetical and contrasting. His latest work, Io capitano (2023) - nominated for an Oscar, winner of the Silver Lion for Best Director at Venice and 7 David di Donatello awards - bears witness to this: a touching film, in which realist tension combines with a dreamlike atmosphere, finding the perfect synthesis. Imbued with a care for images that reveals the director's training as a painter, all of Garrone's cinematography is in fact known for having the power of authentic storytelling, but not necessarily devoted to realism.

Whether he deals with social themes - from organised crime in Gomorrah to the migrations of Io capitano - or more intimate topics, such as the sick love of Primo Amore, or visionary ones, as in Pinocchio or Il racconto dei racconti, Matteo Garrone's particular creative universe always proves capable of leaving its mark on the audience's imagination.

The talk will be moderated by Sandra Sain, cultural journalist and producer responsible for RSI Rete Due.

Matteo Garrone

è uno dei più noti registi italiani contemporanei. Nel 1998 realizza con la sua casa di produzione, Archimede, il suo primo lungometraggio, Terra di mezzo. Nel 1998 il suo secondo film, Ospi. e nel 2000 Estate romana. L'imbalsamatore (2002) riceve il David di Donatello per la migliore sceneggiatura e il migliore attore non protagonista e il Nastro d'Argento per il miglior montaggio. Nel 2005 è in concorso alla Berlinale con Primo Amore, premiato con l'Orso d'argento per la migliore colonna sonora. Nel 2008 firma Gomorra, che conquista il Grand Prix al Festival di Cannes; vince 5 Premi EFA tra cui Miglior Film e Miglior Regia, 7 David di Donatello e 2 Nastri d’Argento; viene candidato dall’Italia come Miglior Film Straniero agli Oscar ed entra nella cinquina dei Golden Globes oltre che ricevere la candidatura ai BAFTA ed ai César. Con Reality (2012) ottiene di nuovo il Grand Prix al Festival di Cannes, 3 David di Donatello e 3 Nastri d’Argento; tornerà a Cannes anche nel 2015 con Il Racconto dei Racconti. con cui vince 7 David di Donatello e 3 Nastri d’Argento. Nel 2018 Dogman viene premiato con la Palma d’Oro per il Migliore Attore, vince 9 David di Donatello e 8 Nastri D’argento e viene candidato dall’Italia agli Oscar come Miglior Film Straniero. Nel 2019 porta in sala Pinocchio che si aggiudica 5 David di Donatello e 4 Nastri d’Argento oltre che due candidature agli Oscar per Miglior Trucco e Miglior Costume. Io Capitano è il suo ultimo film, presentato all’80esima Mostra del Cinema di Venezia. Ha vinto il Leone d’Argento per la Miglior Regia, Premio Mastroianni a Seydou Sarr come Miglior Attore emergente. Candidato nella cinquina come miglior film internazionale sia ai Golden Globe che agli Academy Awards; ha vinto 7 David di Donatello ed è stato distribuito in tutto il mondo da Pathé.

Sandra Sain

è giornalista culturale, ha lavorato per diverse testate della stampa scritta, per la televisione e dal 2014 è Produttrice Responsabile di RSI Rete Due. Durante gli studi universitari, che concluderà con la laurea in Lingue e letterature straniere, comincia a lavorare in radio, la sua grande passione. Collabora con diverse ONG e a lungo con Amnesty International per cui ricopre incarichi di responsabilità a livello regionale e nazionale, sviluppando anche un Progetto pilota per l’Educazione ai Diritti Umani agli agenti di Polizia Penitenziaria, realizzato poi in collaborazione con il DAP, il Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria italiano. Dal gennaio 2023 è Presidente del Centro PEN della Svizzera italiana e retoromancia. Ritiene che i libri in casa non siano mai troppi, ama il cinema ed è lusingata dall’aver potuto condurre per due anni il Festival del Film Locarno davanti alle 8000 persone della Piazza Grande.

Duration

People usually spend 1 Stunde here.

Event Information

12.10.2024
Bellinzona

Operating Hours

No information for this day
Location
EXTERNAL_SPLITTING_BEGIN EXTERNAL_SPLITTING_END